videomaker, fotografo, musicista e sound-designer

L’argomentazione e la propaganda

“Eppure Socrate non faceva della filosofia una libera discussione fra amici? La conversazione degli uomini liberi non è forse il culmine della socievolezza greca? In realtà Socrate non ha mai smesso di rendere impossibile qualunque discussione, sia con il rigido scambio di domande e risposte, sia con il lungo rivaleggiare dei discorsi. Ha trasformato l’amico in amico del solo concetto, e il concetto nel monologo spietato che elimina uno dopo l’altro i rivali”.

Gilles Deleuze

Labirinto-vortice di argomentazioni... per gli alchimisti: distinguibile l'Appeso (il sublimato) dai piedi di zolfo rosso su cavalcatura di nero Ippogrifo-mercurio.

Le parole che seguono sono tratte dai miei commenti sul videoblog di Claudio Messora:

Una precisazione sul concetto di argomentazione, base di qualsiasi confronto verbale alla pari.

Innanzitutto occorre distinguerlo dalla mera presentazione di fatti (e delle relative interpretazioni) e dall’opinione. Che spesso predominano nelle discussioni, ostacolando il confronto…

Argomentazione è:

  1. presentazione delle premesse (proposizioni largamente condivisibili o presentazione e interpretazione di fatti accertabili).
  2. sintesi delle interpretazioni possibili (la casistica interpretativa derivata dalle premesse, inclusa la loro critica) in una visione d’insieme che sia ragionevolmente e sensibilmente condivisibile.
  3. presentazione di una presa di posizione (con possibili soluzioni pratiche), che chiarisca (nei concetti e nei termini) le “intenzioni” e l’orientamento “di parte” del locutore, le sue deduzioni logiche o derive analogiche, e che resti aperta alla discussione altrui su ognuno dei tre punti elencati (premettendo un riguardoso: “secondo me”, “io penso che”, “credo che”, “si potrebbe desumere che”, ecc…).

Senza questa apertura finale, c’è la solo “persuasione” o la “propaganda“, che mira a condizionare premesse, interpretazioni e prese di posizione al solo scopo di aver ragione (degli altri).

Lo scopo non è quello di “aver ragione”, ma quello di scambiare, confrontare visioni e prese di posizione per misurarne la validità convenzionale e condivisibile (da spendere come moneta culturale o come un virus che muti, con “piccole scosse sismiche”, gli assetti “sistemici” individuali). 

Va da sé che il fine e la fine di ogni discorso preluderebbe all’agire, alla pratica (individuale, sociale, culturale, politica, linguistica…).

In sintesi: premesse, interpretazioni, prese di posizione aperte agli altri fanno un’argomentazione. Diversamente c’è solo persuasione e propaganda.

PS: Concludo la mia riflessione:
Al contrario… la propaganda parte dalla conclusione, da una “presa di posizione” (punto 3) non dichiarata, per snaturare ed inquinare fatti e interpretazioni (le “premesse” di un’argomentazione, punto 1), mostrando un’unica sintesi interpretativa (punto 2) non più discutibile. E si conclude con una lapide: “Abbiamo Ragione, voi torto!”.

In questi casi la pratica delle argomentazioni decade per fare posto all’isolamento e… allo scontro.
Nel migliore dei casi, si cambia argomento e ci si distrae… 🙂

Annunci

2 Risposte

  1. Perfettamente d’accordo.
    Se riuscissimo a mettere in pratica..

    Questo dovrebbe diventare il manifesto di qualsiasi discussione..
    Insieme all'”authority a garanzia dei dati”, che io vado sostenendo da tempo, che evita che si inquini una discussione con premesse sbagliate.

    16 luglio 2008 alle 16:23

  2. Caro Valerio, il risultato della propaganda negli ultimi 15-20 anni, veicolata da un’informazione spaventata dal pluralismo, è una gigantesca ed impalpabile anestetizzazione delle menti. Il triplo voto berlusconiano è a mio giudizio la prova del 9 di un sistema che riesce ad anteporre il superfluo al senso democratico e costituzionale, ormai persi di vista.

    21 luglio 2008 alle 15:09

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...