videomaker, fotografo, musicista e sound-designer

Il Nuovo Patto Sociale

Meglio sarebbe non fare più figli, né replicare i comportamenti che riproducono questo carcere sociale,  in accordo con quanto cantava Peter Murphy (“I’m the end of reproduction/ given no direction/ every care is taken/ in my rejection”)… ma se proprio i figli già ci sono, che li si tolgano al genitore (specie se vittimista e dagli occhi blu) che s’appella per interposto esperto prezzolato a sindromi inventate (la PAS), per poter perseguitare legalmente la sua ex col suo faccino triste… E poi SUL TG3! la rete del PD di Bersana, quella del sinistro “Nuovo Patto Sociale” (lo stesso che invoca Marchionne , che oltre a citare Nietsche in questo bel documentario sullo sfacelo dell’industria post-fordista, pronuncia – cito a ricordo – la frase schumpteriana “per creare bisogna distruggere”!). Qui i nichilisti sono diventati manager! Gli ex-ex-comunisti banchettano coi padroni! C’è un attacco frontale del capitale contro la società, altro che fine della lotta di classe, c’è quella dei padroni contro tutti!… E si ricacciano le donne in casa (o in strada), visto che non c’è lavoro (=si tagliano i costi fissi e variabili di produzione per continuare a fare gli stessi utili stratosferici anche in tempo di crisi), le si suggerisce di prostituirsi per diventare deputate o ministre o di sposarsi con un ricco. Per tutti gli altri e le altre “femminilizzano” il lavoro, lo precarizzano, lo spremono, lo strizzano, lo accantonano, lo squalificano, lo delocalizzano, lo offrono con contest, se ne disfano… Quando saremo, fuor di metafora, tutti/e puttane per pochi spicci, forse ci manderanno l’esercito per tenerci buoni/e… le più fortunate verranno prelevate in limousine

PS: Questo invece il racconto di una donna che ci dice qualcosa circa la bontà delle cooperative e del suo ex separato: Vi siete mai chiesti perché alcune persone si tagliano le vene in orizzontale mentre altre in verticale?

Annunci

9 Risposte

  1. valeriomele

    Ovvio che per me non c'è mai stato un Patto Sociale… né un Contratto Sociale… è una pia invenzione (Hobbes, Rousseau…) per farci stare tutti buoni in cambio di una crosta di formaggio che chiamiamo benessere… Ma non ci sono mai state le firme dei contraenti… né sono nominati… neanche ormai sull'equivalente generale di tutte le merci… e di tutti i patti: il denaro… da cui è sparito, per esempio, il "portatore"…Il patto sociale lo fa la finanza da sola… con se stessa.I sindacati ufficiali simulano la rivendicazione e il rispetto dei diritti dei lavoratori (iscritti paganti)… Quelli che non lavorano possono anche andare a farsi fottere…Nessun patto sociale, né vecchio, né nuovo!Così come stanno le cose, ci si può solo scontrare…

    14 settembre 2010 alle 15:00

  2. valeriomele

    Qui altri commenti…

    14 settembre 2010 alle 15:51

  3. utente anonimo

    …e non dimentichiamoci di indossare:scarpette……e scarponi!  Io preferirei avere quelle di Dorothy…

    14 settembre 2010 alle 18:00

  4. valeriomele

    Come dice quel vecchio scarpone …Nel frattempo mi linka femminismo a sud, che ringrazio…

    14 settembre 2010 alle 18:06

  5. valeriomele

    Patti sociali

    14 settembre 2010 alle 18:09

  6. utente anonimo

    Ci vorrebbe un'altra domenica oziosa di discorsetti…(troppa astinenza) 

    29 settembre 2010 alle 13:01

  7. valeriomele

    Ma pure un venerdì 

    29 settembre 2010 alle 13:25

  8. Pingback: Appunti contro il “Nuovo Patto Sociale” | Dopo l’invenzione del referendum-ricatto di Marchionne « Valerio Mele

  9. Pingback: zona rossa – zona sacra – zona morta (derive analogiche e pensieri frammentari) | Valerio Mele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...