videomaker, fotografo, musicista e sound-designer

Infatti chi vince poi Sanremo?

…ovvero la cerimonia della gara, del contest cui tutti siamo meritocraticamente sottoposti?

Vecchioni! Un nome, un programma (…gerontocratico).

Alla sinistra (che non c’è) non resta che un ripiego nell’intimità, nell’AMMORE, una cosa tipo quello dantesco che “move il mondo”, che implora le donne di starci accanto nella depressione più cupa, di chiamarci ancora AMMORE, occhieggiando oscenamente ai book-bloc (che, da copione, nella realtà si genuflettono all’ascolto del vecchio Napolitano)… Siamo alla rotta. Ci vogliono convincere di questo.
Ma qui non c’è amore che li riguardi (vorrebbero venderci anche la nostra disperazione). C’è una rabbia tale che vorrebbe farli a pezzetti, stracciare queste figure di cartapesta… senza AMMORE… consegnarli alla polvere, all’indifferenza, alla damnatio memoriae.
Vecchioni baciato da due donne alte una spanna più di lui, come un ciclista mentre commosso alza l’italico premio, gonfio di benigno orgoglio patriottardo, è un’immagine patetica, vomitevole.
Ci vogliono consegnare quest’immagine di perdenti che possono però farcela ad accedere al trionfo, alla pioggia d’oro, al getto di sperma di Zeus, come una Danae  vogliosa… (magari tramite un contest, grazie al licenziamento di massa e alla successiva forma di sfruttamento senza limiti, il
crowdsourcing ).
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...