videomaker, fotografo, musicista e sound-designer

Saskia Sassen e i “margini del sistema”

Intanto buon solstizio d’estate…

Questo è quanto ho ripreso avantieri nella Libera Repubblica di S. Lorenzo… Curioso il modo babelico di parlare di Saskia Sassen… che da brava sociologa, delinea la situazione attuale, seguendone le tracce… (anche se su alcune opinioni e conclusioni, che del resto in sociologia sembra non contino molto, non concordo affatto…).

Annunci

Una Risposta

  1. Insomma delle soggettività moltitudinarie più o meno negriane, gestiscono tra i migliori spazi occupati (ignoro nello specifico le dinamiche che hanno confermato questa “egemonia” culturale e territoriale… mi limito a constatarne il dato) e invitano gli intellettuali più cool del momento… L’importante è parlare di “comune”, ripetere il mantra (alquanto reazionario) contro la cattiveria dell’economia finanziaria (come se l’economia reale fosse separata e non fosse peggio), non mettere in discussione la “cittadinanza” e dire qualche sciocchezza “costituente” come “riappropriarsi dello stato”, ecc… non esiste al mondo niente di più inutile e radical chic“margini del sistema” li definisce Saskia Sassen… per me sono proprio il centro, l’avanguardia della retroguardia, l’entusiasmo costruito ad arte per ciò che un’ottantina di anni fa, in contesti differenti e più tragici, non avrebbe esitato ad ucciderci… e che insiste a presentarsi come “rivoluzionario”… con tratti sempre molto sfumati e vaghi…

    La gente del pubblico era per lo più media-borghesia (tatuata, trendy o elegante addirittura) distante un bel po’ dalle favelas velletrane (o tarantine…) da cui provengo… Filtrano la realtà, la scansionano, la suddividono in categorie, perdono colpevolmente i dati più importanti per poter capire… (ma il punto è che non vogliono capire… né viene loro richiesto di leggere una realtà che deve essere soppressa… a loro magari interessa di più organizzare conferenze, vendere libri, compensare il loro lavoro cognitivo, far crescere la loro codazza lunga, ecc… eh, già… loro sono “dentro e contro”… La stessa Sassen dichiara: “Non sono contro il paradigma”…).

    22 giugno 2013 alle 13:33

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...